JerezGP | Foggia da podio nei test

Il Mondiale 2020 aveva preso il via, come di consueto, in Qatar: il circuito di Losail aveva visto i semafori rossi spegnersi per la prima volta. Poi la pandemia aveva interrotto tutto, stravolgendo il calendario. Ora, però, le due ruote tornano a sfrecciare sull’asfalto. La gara numero 2 andrà in scena nel weekend a Jerez de la Frontera: i 4,423 chilometri e le 13 curve in terra andalusa solitamente rappresentavano il quarto appuntamento dell’anno, ma l’intero programma ha subito variazioni consistenti. Qui, nel 2018, Foggia fu costretto al ritiro, lo scorso anno chiuse al 16° posto.

Il circuito intitolato alla memoria di Ángel Nieto, motociclista spagnolo scomparso nel 2017, non ha sorriso neppure in mattinata al Missile della Moto3: un piccolo inconveniente tecnico, infatti, non ha permesso al pilota del Team Leopard di inchiodare il cronometro. Al tempo stesso, tornare dopo oltre quattro mesi in sella alla sua Honda NSF250R ha reso meno amare le prime ore spagnole.

Nella seconda sessione di test, Rocket ha abbassato la visiera e aperto il gas dando spettacolo stampando un 1’46.972 da podio. Terzo posto, a soli 388 millesimi di ritardo dalla vetta della momentanea graduatoria. I 13 giri completati sotto i 33°C di Jerez (54°C la temperatura dell’asfalto) hanno messo in mostra un Foggia capace di toccare la quota di 212,5 Km/h, come solo un altro pilota è riuscito a fare. Nella classifica combinata, il classe 2001 è al 9° posto.

Il programma prevede tra due giorni, alle ore 8:55, le prime prove libere, poi nuovamente in pista alle 13:10. Sabato, sempre alle 8:55 le ultime libere prima delle qualifiche (appuntamento alle 12:30). Domenica warm-up alle 8:15 ed alle 11:00 la seconda gara del Motomondiale.

Post a Comment