ValenciaGP | Gara in rimonta: più di dieci posizioni recuperate

Foggia reagisce e si rialza: alla fine è 16°.

In alcuni frangenti toccare il fondo ha un lato positivo, anche se difficile da trovare e comprendere: consente di avere una base su cui spingere per ripartire. È quello che è successo a Dennis Foggia. La caduta di ieri nelle qualifiche aveva pregiudicato non soltanto il posizionamento in griglia, ma anche la condizione fisica: “Oggi è stata una gara dura, ho corso a denti stretti a causa dei dolori dovuti alla scivolata di ieri”, il commento affidato ai social.

Dopo la prima curva, il pilota del Team Leopard si era trovato al 30° posto. Ultimo in gara. Da lì la voglia di rivalsa, il guizzo per rimontare. Curva dopo curva, Rocket ha scaldato i motori. Dieci posizioni recuperate in tre giri, a metà del gruppone dopo otto tornate.

Il gap dal gruppo di vertice era troppo ampio da poter essere colmato, ma il pilota romano ha resistito, è rimasto lì. Alla fine anche una piccola beffa: a pochi metri dalla bandiera a scacchi un sorpasso subito e il 16° posto nella classifica finale.

Foggia non riesce così a muovere la graduatoria del Mondiale, restando a quota 69 punti (14ª posizione). Domenica prossima a Portimão l’ultimo appuntamento iridato con il GP del Portogallo.

Post a Comment